UNISCITI ALLA NOSTRA PROTESTA

E CHIEDI ANCHE TU

che la soppressione delle sedi giudiziarie non avvenga in maniera indiscriminata ma tenga conto delle esigenze di ogni singolo territorio, secondo i criteri stabiliti dalla legge 148/’11 (estensione del territorio; numero degli abitanti; carichi di lavoro; indice delle sopravvenienze; specificità territoriale del bacino di utenza, situazione infrastrutturale; tasso d'impatto della criminalità organizzata).


SCARICA E SOTTOSCRIVI LA PETIZIONE CONTRO LA

INDISCRIMINATA SOPPRESSIONE DELLE SEDI GIUDIZIARIE



SCARICA E DISTRIBUISCI IL VOLANTINO